Pino lipari


Vai ai contenuti

Strutture2

Strutture


IL FARO


Il Faro è un indicatore. Detta, Avverte, Protegge, Indica, Accompagna, Individua, identifica, Compone… non intervenendo di suo, sollecitando le capacità di chi al Faro si appoggia: non plagia, stimola; non sottomette, libera; non preclude, sprona.
Detta: la rotta con il suo fascio, a che il navigante possa sentire la sua chiglia scivolare sicura.
Avverte: affinché lo scafo non areni.
Protegge: dal richiamo di sirene che vorrebbero crocifiggere la scia in rovinosi scogli che squartano e artigliano.
Indica: l’ingresso di un porto quale traguardo da raggiungere.
Accompagna: i capitani fuori dagli ormeggi e lungo le direzioni da intraprendere.
Individua: il proprio punto nave,l’importanza di conoscere dove siamo e verso dove navighiamo.
Identifica: la cartografia con il suo emblema.
Compone: il panorama e lo rende unico.
Sostituiamo al faro la persona guida: scopriremo se la nostra condizione vitale è sicura o meno, se rischiamo naufragi o andiamo “con il vento in poppa”.
Sostituiamo l’allegoria con il reale e troveremo un Comandante quale vero Lupo di Mare di un equipaggio ben governato… come se la scopa della luce, più che tale possa essere una ruota di timone. Sapremo leggere nel suo periodo: luce e intervalli, senza il bisogno d’istruzioni per l’uso.

Il Faro

Home Page | Autore | Pietre | Mosaici | Sabbie | Collezioni private | Strutture | Scrittura | Amici | Allestimento | Restauri | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu